Descrizione

Il mosto Cultivar Taggiasca

Il mosto Cultivar Taggiasca rappresenta una vera e propria eccellenza del patrimonio gastronomico italiano.

Il suo profumo fruttato con note di erbe aromatiche e il sapore dolce di frutta secca e pinoli, lo rendono ideale per esaltare ed impreziosire piatti leggeri e delicati che ne caratterizzano la forte personalità e l’inconfondibile identità territoriale.

In cucina ottimo a crudo per antipasti di mare, pesci al forno e grigliati, crostacei e verdura, salse fredde e calde.

Prodotto in Liguria, a Ranzo (IM)

La taggiasca

La cultivar taggiasca

Le Taggiasche, coltivate nell’entroterra della provincia di Imperia e lavorate a mano secondo la tradizione ligure, subito dopo la raccolta, le olive vengono portate al frantoio entro le 24 ore per essere lavorate in Olio Extravergine di Oliva di categoria superiore.

Monocultivar

Cosa significa “monocultivar”?

E’ un olio ricavato dalla spremitura di una sola varietà (“cultivar”) di olive. In Italia la produzione di olio monovarietale (monocultivar) ricopre una piccolissima percentuale: nella maggior parte dei casi infatti si utilizza il termine “blend” per indicare una miscela ricavata da diverse varietà di olive.

Mosto

Che cos’è l’Olio Extravergine di Oliva “mosto”?

Durante la lavorazione l’Olio EVO non subisce processi di filtrazione, come generalmente avviene nella produzione di olio, da qui prende il nome di “mosto”.

Non essendo filtrato contiene una piccola percentuale di acqua di vegetazione la quale, rimanendo emulsionata all’olio, conferisce struttura e proprietà nutritive. Si tratta quindi di un olio “grezzo”, dall’aspetto velato e denso perché poco lavorato ma al tempo stesso molto leggero e nutritivo.

Analisi chimiche

La qualità dell’Extravergine di Oliva misurata in acidità

Per trasparenza e buona informazione, sono visibili le analisi chimiche attestanti la qualità del nostro Olio Extravergine di Oliva. L’acidità e i perossidi sono i parametri chimici principali che contribuiscono a valutarne la qualità.

Il Regolamento 2568/1991 sancito dalla Commissione Europea fissa le caratteristiche dell’Olio Extravergine di Oliva. Le analisi chimico-fisiche sono volte ad accertare:

  • il grado di acidità libera, espressa in grammi di acido oleico per 100 grammi di prodotto (massimo 0,8 grammi per 100 grammi).
  • il numero di perossidi (composti che si formano a seguito dell’ossidazione) massimo 20.
  • parametri analitici (K232 – K270 – Delta K) nonché eventuali alterazioni dovute a trattamenti tecnologici o a fenomeni di ossidazione.

 

Mosto cultivar taggiasca  – scarica qui le analisi chimiche

Valori nutrizionali

 

EnergiaKj 3389/ Kcal 824
Grassi
di cui acidi grassi saturi
92 g
14 g
Carboidrati
di cui zuccheri
0 g
0 g
Proteine0 g
Sale0 g

Valori nutrizionali medi per 100 ml di prodotto

Ti potrebbe interessare…